10 preziosi consigli su come assorbire la vitamina D


Non è una novità che le diverse civiltà abbiano venerato il sole per millenni. Infatti, un pomeriggio trascorso a all’aria aperta è preferito a una lussuosa sessione di terapia. Il sole non è solo necessario alle forme di vita vegetali, ma è anche utile per il funzionamento interno del corpo umano poiché rappresenta la fonte primaria di vitamina D.

Leggete il nostro articolo per una lista delle informazioni più preziose riguardanti questo nutriente essenziale…

1. Questa vitamina può aiutare l’assunzione di calcio, magnesio e fosfato da parte dell’intestino e…

2. Inoltre, può aiutare il mantenimento della salute delle ossa e prevenire l’osteoporosi e l’artrite.

La maggior parte della vitamina D all’interno del nostro corpo deriva dalla luce solare, ma in che quantità possiamo assorbirla?

3. L’assunzione di vitamina D dal sole può variare dal periodo del giorno e dell’anno, dal colore della pelle e da quanta melanina costituisce una barriera per i raggi UV-B; non per ultimo, dalla località geografica– più vi trovate lontano dall’equatore e meno raggi UV-B raggiungeranno la vostra pelle.

4. Da fine marzo, trascorrere del tempo all’aria aperta vi fornirà la quantità di vitamina d necessaria al vostro corpo. È importante però non irritare la propria pelle. Al contrario, chi ha una pelle più scura avrà bisogno di trascorrere più tempo all’esterno.

Ma che cosa succede se si abita nel luogo più piovoso e nuvoloso del mondo e non si può uscire di casa per esporre la propria pelle all’abbraccio del sole? Come potrete allora assorbire la vitamina D? Ecco qui qualche integratore contenente vitamina D:

10 consigli per assorbire vitamina d

5. Gli integratori posso fornire due tipi di vitamina: la vitamina D2 viene prodotta dalle piante (come i funghi) e la vitamina D3 prodotta dagli animali.

6. Durante i mesi invernali, possiamo affidarci al cibo e agli integratori per raggiungere un livello minimo di vitamina D. Si raccomanda normalmente un integratore da 10 mg.

7. Le persone che normalmente spendono molto tempo al chiuso sono a rischio di carenza di vitamina D.

8. Il cibo che contiene vitamina D include: pesce, funghi, latte, succhi e cereali.

9. Anche se questi alimenti contengono vitamina D l’assunzione un integratore potrebbe essere utile.

10. Le ricerche sull’efficacia e sulla vitamina D sono ancora in corso e i risultati non sono ancora così concreti come possiamo pensare. Ecco perché molti preferiscono assorbire questa vitamina dalla luce solare.

11. Ma ricordate, è sempre importante utilizzare la crema solare e se si sospetta di avere carenze di vitamine, si consiglia di consultare un dottore!

Nessuna valutazione fino adesso.
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Loading...

Tag:, , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *