Ayurveda contro la pressione alta – con questi 5 consigli la riduzione della pressione sanguigna ha successo

In Italia, circa il 31% della popolazione soffre di pressione alta (ipertensione). Uno stile di vita malsano con troppo poco esercizio fisico e una dieta troppo ricca di sale, l’uso di stimolanti come l’alcol e la nicotina, nonché il permanente stress nella vita quotidiana portano nella maggior parte dei casi allo sviluppo della pressione alta. Soffrite di inquietudine interiore e nervosismo? A volte siete colti da vampate di calore, mal di testa, vertigini o nausea? Vi scende spesso il sangue dal naso e il vostro viso è permanentemente rosso? Allora i vostri sintomi indicano chiaramente un problema di pressione alta, che dovreste assolutamente far controllare dal punto di vista medico. Oltre a questi sintomi sgradevoli, la pressione alta può portare a problemi cardiovascolari, ictus o arteriosclerosi. Tuttavia, prima di prendere farmaci per abbassare la pressione sanguigna, potete offrire uno sguardo olistico al vostro stile di vita e alla vostra dieta e cercare di abbassare la pressione sanguigna con metodi naturali. Qui sotto potete leggere come l’ayurveda può darvi una mano e ottenere cinque consigli su come farvi aiutare dall’ayurveda per i vostri problemi di pressione alta.

Quali sono le cause della pressione alta da un punto di vista ayurvedico?

Se si guarda alla pressione alta da un punto di vista ayurvedico, essa è sempre dovuta al coinvolgimento del tessuto sanguigno, dei vasi, del cuore e della psiche. Nella tradizione secolare della medicina ayurvedica, la pressione alta era completamente sconosciuta, il che dice molto sul fatto che la malattia è causata dal nostro stile di vita moderno troppo stressante. La pressione alta si basa su uno squilibrio dei Dosha, che caratterizza tre diverse forme del disturbo. Le tipologie di pressione alta possono essere distinte a seconda che Vata, Pitta o Kapha sia dominante. Avete forti fluttuazioni della pressione sanguigna in un breve periodo di tempo o la vostra pressione sanguigna dipende fortemente dal vostro stato mentale? Allora probabilmente siete affetti da un disturbo Vata, che è anche caratterizzato da nervosismo, tensione, ansia e mancanza di respiro. Un eccesso di Pitta si manifesta invece con un arrossamento del viso e degli occhi, un’aumentata sensazione di calore, così come con mal di testa legati alla pressione sanguigna e sangue dal naso. Se la pressione sanguigna è costantemente alta senza fluttuazioni, siete in sovrappeso, siete affetti da ritenzione idrica e affaticamento, allora è più probabile che si tratti di pressione alta legata a Kapha.

Se vi rivolgete all’ayurveda per i vostri disturbi causati dalla pressione alta, potete effettuare aggiustamenti in varie aree della vostra vita. Oltre a bilanciare i Dosha, l’ayurveda contro la pressione alta dilata anche i vasi sanguigni e rafforza il cuore. Le tensioni mentali e la regolazione del sistema nervoso non devono essere trascurate nell’ayurveda contro la pressione alta: uno sguardo attento al vostro stile di vita e alle vostre abitudini alimentari vi aiuterà sicuramente a ristabilire l’equilibrio dei vostri Dosha e ad ottenere un effetto positivo sui vostri livelli di stress e sulla vostra pressione sanguigna. Durante un trattamento ayurveda tradizionale sarete accompagnati da medici o terapisti ayurvedici esperti che si assicureranno che i trattamenti della terapia vi apportino beneficio. Utilizzando tecniche di rilassamento come la meditazione e gli esercizi di respirazione, è inoltre possibile ridurre ulteriormente lo stress e calmare il sistema nervoso. Osservare più da vicino le preoccupazioni latenti o la rabbia repressa può infine essere utile per influenzare positivamente l’ipertensione.

5 consigli per trattare l’ipertensione con l’ayurveda

1. Cambiate la vostra dieta

Quando si ricorre all’ayurveda per trattare l’ipertensione, è importante cambiare la propria dieta per abbassare la pressione sanguigna sul lungo termine. Una dieta equilibrata, fatta di verdure fresche, frutta, insalate, cereali sani, noci e legumi abbasserà la pressione sanguigna e preverrà i danni vascolari. Non dovete rinunciare completamente alla carne, ma dovreste limitare il vostro consumo al pollo e al tacchino o al pesce. Si consiglia anche di eliminare dalla propria dieta gli alimenti che favoriscono l’acidità come il caffè, il tè nero e l’alcol. è poi meglio evitare il più possibile il sale, perché un consumo elevato aumenta la pressione alta.

2. Utilizzate tecniche di rilassamento per affrontare lo stress

Quando ricorrete all’ayurveda contro l’ipertensione, assicuratevi di includere un controllo a livello psicologico. Permettevi di provare tutte le vostre emozioni e smettete di reprimerle. Idealmente, dovreste cercare un sostegno terapeutico se notate che la vostra vita quotidiana è spesso caratterizzata da dolore, preoccupazione, rabbia o aggressività. Pensate anche a quali metodi potete utilizzare per rilassarvi meglio. La meditazione, lo yoga o gli esercizi di respirazione calmeranno la vostra mente e vi aiuteranno ad affrontare meglio lo stress.

3. Prendete preparati a base di erbe ayurvediche

Molti preparati a base di erbe indiane possono essere presi come capsule o più volte al giorno sotto forma di tè e tisane per proteggere i vasi sanguigni e abbassare la pressione sanguigna. Tra questi, l’aglio, lo zenzero e il basilico sono tra i più conosciuti in Europa. Ma anche ashwagandha, amla, triphala e la corteccia di arjuna sono piante medicinali indiane che si possono prendere per la pressione alta. ?e anceh possibile effettuare una combinazione di queste erbe, ottenendo un abbassamento della pressione sanguigna ancora maggiore.

4. Aggiustate il vostro stile di vita e cambiate la vostra routine quotidiana

Vi siete mai chiesti se la vostra routine quotidiana può risutlare dannosa per il vostro corpo? Se il vostro ritmo di sonno, alimentazione o tempo libero non è regolare, allora state causando un problema al vostro organismo e i vostri ormoni e la vostra psiche sono sbilanciati. Non c’è da stupirsi che abbiate problemi a regolare la vostra pressione sanguigna! L’esercizio fisico quotidiano risulta perciò fondamentale per abbassare la pressione alta. Una combinazione di allenamento di resistenza attraverso la corsa, il ciclismo o il nuoto e attività rilassanti come lo yoga o il pilates avrà un effetto positivo sulla vostra pressione alta.

5. Prenotate una cura ayurvedica per la pressione alta

Se volete abbassare la vostra pressione alta tramite una guida professionale, allora una cura ayurvedica basata su cinque diversi metodi di purificazione è la scelta giusta per voi. Durante una cura Panchakarma, il vostro corpo è sottoposto a una profonda pulizia attraverso lavande gastriche, trattamenti lassativi, clisteri intestinali e pulizia del rinofaringe. Con rilassanti massaggi ayurvedici per tutto il corpo, potete calmare la vostra mente e scrollarvi di dosso tutto lo stress durante la vostra cura ayurvedica per la pressione alta.

Potete visualizzare tutti i nostri hotel in cui è possibile effettuare una cura ayurveda contro la pressione alta qui: https://t1p.de/1q78a

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SpaDreamsIT Instagram
Mappa del sito