Le 5 migliori ricette ayurvediche da preparare a casa


Siete appena rientrati dalla vostrafoto-blog detox cura ayurvedica nello Sri Lanka o in India e desiderate integrare
l’ayurveda nella vita di tutti i giorni
? Oppure, più semplicemente, siete affasciati dalla filosofia ayurvedica e vorreste provare un paio di ricette? Non è affatto difficile! Abbiamo raggruppato qualche ricetta
ayurvedica solo per voi, che potrete realizzare con facilità anche a casa:

Paneer, il formaggio fresco indiano

Il “Paneer” può essere usato come ingrediente per molte ricette e piatti ayurvedici ma può anche essere consumato da solo. Ecco cosa vi occorre:

  • Ciotola
  • Pentola
  • Colino di metallo
  • Un panno pulito da cucina o un panno di cotone
  • Un litro di latte
  • 2 cucchiai di aceto di mele o succo di limone
  • Sale q.b. e secondo i gusti

Versare il latte nella pentola e portare ad ebollizione, aggiungere il sale, il succo di limone o l’aceto di mele, mescolare e togliere dal fuoco. Mescolare di nuovo brevemente. Collocare un panno da cucina pulito o un panno di cotone nel colino che andrà adagiato su di una ciotola. Riempire il panno solo con la massa coagulata. Il siero di latte scenderà nella ciotola ed il Paneer rimarrà nel panno. Con un cucchiaio potrete fare pressione sulla massa per eliminare l’eventuale siero in eccesso. Infine, strizzare il panno con il formaggio all’interno per rimuovere gli ultimi residui di siero; meno liquido rimane nel Paneer, più compatto sarà il vostro prodotto. Il Paneer fatto in casa può essere conservato in frigorifero sino a 5 giorni circa.

Secondo la gastronomia ayurvedica e la sua tradizione, il Paneer ha un effetto tonificante sull’organismo ed è considerato uno dei formaggi più sani in assoluto.

Il latte d’oro, considerato la “pozione” delle ricette ayurvediche

latte_oroIl latte d’oro è prevalentemente a base di curcuma, che secondo la tradizione possiede un potere curativo. Avete bisogno solo di:

  • Un cucchiaino da tè di pasta di curcuma
  • Un cucchiaino da tè di olio extravergine (ad esempio olio di cocco)
  • Una tazza di latte di soia o di mandorla
  • Pepe e un dolcificante, secondo i gusti
  • Una pentola

Ecco come si prepara il latte d’oro:

Versate nella pentola il latte, la pasta di curcuma ed il pepe, mescolate bene e sempre mescolando portate ad ebollizione. Qualora non gradiate una consistenza troppo cremosa, potete aggiungere dell’acqua per diluirlo. Se lo desiderate, aggiungete un qualsiasi dolcificante. Versate il tutto in una tazza, aggiungete l’olio e mescolate nuovamente.

Questa è una delle ricette ayurvediche più amate ed è considerata un ottimo rimedio disintossicante per il fegato, stimolante per la digestione e per contrastare la sensazione di gonfiore. Inoltre si tratta di un ottimo analgesico e anti-infiammatorio efficace nelle malattie reumatiche o nelle artrosi. Se assunto regolarmente si rivela efficace per ridurre i livelli di glicemia, colesterolo e nell’ipertensione.

Il Ghee ayurvedico, una delle più importanti ricette dell’ayurveda

Il Ghee, conosciuto anche come burro chiarificato, è uno dei più importanti ingredienti della cucina ayurvedica. Potrete prepararlo velocemente sulla base della seguente ricetta:

  • 2 pentole
  • Colino di metallo
  • Panno da cucina pulito o panno di cotone
  • Cucchiaio di legno
  • Barattoli di vetro
  • 1,5 kg di burro biologico dolce o panna acida

La ricetta ayurvedica classica suggerisce di sciogliere il burro sino ad ebollizione in una pentola, per poi abbassare le fiamma. Il burro fuso deve cuocere a fuoco bassissimo per 45 minuti. Rimuovere ripetutamente con una spatola i solidi del latte che affiorano in superfice. Quando il burro è completamente chiaro, è pronto per le fasi successive. Tuttavia è necessario prestare attenzione a che il burro non diventi color ocra o marrone scuro: in tal caso il prodotto non è più utilizzabile. Quando il burro ha un odore simile al caramello, leggermente nocciolato ed il suo colore è diventato giallo oro e di consistenza chiara, è pronto per essere tolto dal fuoco. A questo punto il Ghee deve essere filtrato attraverso il panno ed il colino in una seconda pentola per poi essere versato in vasi di vetro nei quali, dopo averli ben chiusi, potrete lasciar raffreddare il prodotto. Il Ghee può essere così conservato addirittura per anni. Poiché il Ghee non contiene elementi di scarto né proteine, si tratta di un prodotto purissimo, ed in grado di fornire la massima energia possibile al corpo. Il Ghee inoltre aiuta a purificare e disintossicare l’organismo. Tanto più è vecchio, quanto maggiore sarà l’effetto terapeutico sul corpo.

Acqua di zenzero, un altro elemento fondamentale delle ricette ayurvediche

Preparare l’acqua di zenzero secondo le ricette ayurvediche è facile e veloce. Tutto ciò che vi occorre è:

  • circa 4 o 5 fette di zenzero fresco pelato
  • un litro d’acqua
  • una pentola

Secondo la ricetta ayurvedica si procede riempiendo la pentola d’acqua aggiungendo le fette di zenzero per poi portarla ad ebollizione. Si lascia cuocere senza coperchio finché la metà dell’acqua non sarà evaporata.

L’acqua di zenzero può essere consumata sia fredda che calda, durante tutta la giornata. Può essere un ottimo rimedio contro i raffreddori, ha un effetto positivo contro la meteoropatia ed è un ottimo aiuto per la purificazione e la disintossicazione dell’organismo.

Una pietra miliare delle ricette ayurvediche – l’acqua calda, bollita

L’acqua calda bollita, la pietra miliare delle ricette e della tradizione ayurvedica. Essa si rivela di primaria importanza in una cura ayurvedica. Per questo l’acqua viene bollita e consumata quanto più calda possibile. L’acqua calda, secondo la filosofia ayurvedica, avrebbe le seguenti proprietà:

  • previene i problemi di natura digestiva
  • rende la pelle morbida e fresca
  • previene la stanchezza
  • agisce sul sistema nervoso, rendendo chi ne fa uso più rilassato e felice
  • rinfresca

Quando, nonostante abbiate bevuto durante tutta la giornata, avete un continuo senso di sete e la pelle secca, è possibile che alcuni residui blocchino il regolare scambio metabolico del vostro corpo, impedendo alle cellule di immagazzinare l’acqua. Per ottenere da subito un rapido miglioramento, è buona norma bere dunque acqua calda bollita, da integrare, ove necessario, con le erbe della tradizione ayurvedica.

Siete incuriositi dall’antica scienza dell’ayurveda? Scoprite tutte le nostre offerte e prenotate una vacanza SpaDreams all’insegna della tradizione e del benessere!

Nessuna valutazione fino adesso.
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Loading...

Tag:, , ,

Una risposta fino adesso.

  1. […] Sano, completo e delizioso, sono termini che difficilmente vengono associati tra loro. Eppure, negli uffici di SpaDreams, non è passato molto tempo prima che tutti i biscottini venissero mangiati… Altre ricette ayurvediche adatte ad ogni occasione, sono disponibili in questa pagina del blog: http://www.spadreams.it/blog/ayurveda/le-5-migliori-ricette-ayurvediche-da-preparare-a-casa […]