Diario di un’esperienza: perdere peso e ritrovare un aspetto fresco grazie all’ayurveda


Forse ti è già capitato di domandarti se l’ayurveda possa essere adatta alla tua persona e come gli insegnamenti ayurvedici possano essere applicati nella vita di tutti i giorni. Questa relazione dell’esperienza di una lettrice, che ha scoperto l’ayurveda durante la menopausa e provato sulla sua pelle cambiamenti molto positivi, ti darà un assaggio di come sia possibile vivere secondo gli insegnamenti dell’ayurveda!

“Quando durante il periodo della menopausa ho notato (qualcosa a cui non avevo mai creduto, in precedenza, quando me ne parlavano le amiche) di come il mio corpo stesse cambiando totalmente, di come la mia pelle ed i capelli stessero deteriorandosi, ho iniziato a informarmi sempre di più sul tema dell’“Ayurveda” e ad accrescere le mie conoscenze sull’argomento attraverso libri, internet, eccetera, per poi iniziare a modificare la mia alimentazione ed il mio stile di vita.

cibo ayurvedicoHo allora deciso di determinare, per prima cosa, gli aspetti più importanti e di conseguenza anche di comprendere quali cibi dovessi a poco a poco sostituire.

Gli aspetti iniziali più importanti sono:

  • Ghee(burro chiarificato) per cucinare – al posto di olio, margarina e burro – favorisce l’eliminazione delle tossine dall’organismo
  • Tè, ad esempio lo Yogi-Tea (con le tipiche spezie ed erbe) – al posto del caffè – ravvivante grazie ai suoi favolosi aromi e purificante per il corpo
  • Zucchero crudo– al posto dello zucchero semolato – non si deposita nel corpo ed è totalmente vegetale
  • Le tipiche spezie ayurvediche come cannella, zenzero, cardamomo, coriandolo, ecc… – supportano la purificazione del corpo
  • Farine di riso e di ceci – al posto della farina bianca – decisamente sane, supportano la digestione
  • E poi frutta e verdura fresca.

Ovviamente mi sono procurata anche un libro di cucina ayurvedica e prodotti ayurvedici per la cura quotidiana e la pulizia del corpo come, ad esempio, dentifricio ayurvedico, olio Nasyi per il naso, oli da massaggio per il corpo, prodotti per la cura del viso e dei capelli, un pulisci-lingua ed olio di sesamo per il quotidiano “oil-pulling” (pratica che elimina ogni tossina dalla bocca, attraverso gli sciacqui da fare ogni mattina con un cucchiaino da tè di olio per 5 minuti, senza inghiottirlo e poi sputarlo).

Quanto sopra descritto è reperibile nei negozi alimentari indiani o su internet (qui è necessario prestare attenzione. Vi sono molti venditori di prodotti ayurvedici) – un buon fornitore è Amla.

E così ho iniziato a modificare la mia alimentazione e a prendermi cura del corpo. La mia routine quotidiana in tal senso è la seguente:

zeneroMattino: IMPORTANTE! Bevo a sorsi 1 bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaino da tè di zenzero e succo di mezzo limone. Questo purifica il corpo in maniera considerevole. Successivamente preparo il mio tè. Prima di fare la doccia, massaggio il corpo con un olio ayurvedico da massaggi e tratto viso e capelli rispettivamente con oli speciali, lasciando agire il tutto per 15 minuti. Durante questo tempo, sciacquo la bocca con 1 cucchiaino da tè  di olio di sesamo, che sputo prima della doccia. Dopo la doccia, friziono un olio sulla pelle, pulisco il naso, lavo i denti e rimuovo la patina dalla lingua con un apposito utensile. A questo punto metto un po’ di olio Nasyi nel naso e spalmo una crema sul viso.

Per colazione: frutta tagliata in piccoli pezzi, mandorle, zenzero grattugiato, latte, cannella, cardamomo, 2 piccoli fichi tritati, 3 datteri a pezzetti, un po’ di uva passa.

Per pranzo: durante il pasto bevo sempre del tè; acqua tiepida con zenzero e limone dopo mangiato. Come pasto mangio, ad esempio, crema di barbabietola e patate con Mantis (piccola piadina a base di farina di ceci) oppure curry di pesce o di pollo o ancora, verdure fritte in pastella speziata con una salsa piccante allo yogurt, ecc…

Cena: solitamente un piccolo pasto: Mantis con Raita’s (yogurt-dipp, ad esempio, di cetrioli, piselli gialli, ecc…) Tè, e… IMPORTANTE! 1 bicchiere di acqua tiepida con un cucchiaino da tè di zenzero e succo di mezzo limone. E ancora… molto altro… esistono innumerevoli ricette deliziose!

Prima di dormire, lavo i denti, mi friziono con gli oli, pulisco il naso e raschio la lingua, dopo la doccia massaggio il corpo con dell’olio. Niente televisione prima di andare a dormire!!! (ciò contribuisce enormemente al benessere generale).

Tutto ciò può apparire come incredibilmente laborioso. All’inizio lo è. Ma devo anche dire che dopo poco mi sono abituata a tutto questo ed ora non posso fare a meno di questi miei piccoli “rituali“. Fanno bene ed io mi sento più leggera, agile, più bella e più rilassata. Ho riconquistato il mio fascino. Già dopo una settimana ho potuto apprezzare alcuni successi. La mia pelle: ad esempio, sulle cosce, premendo con la mano non presenta più antiestetiche cavità. Il viso, beh… è quello di una persona non più giovane. Le rughe ovviamente restano, ma la carnagione appare ora più fresca e levigata. In una settimana si bruciano circa 1-2 kg.  

zuppa ayurvedica Pratico intensivamente l’ayurveda da appena 6 mesi circa, sono alta 1,72 m e pesavo 75 kg; oggi peso 64 kg, che mantengo grazie alla mia alimentazione e con l’aiuto delle piccole abitudini (ad esempio, acqua tiepida con limone e zenzero). Inoltre, devo ammettere che passeggiate quotidiane e tranquillità prima di dormire (ad esempio coricarsi con un libro) hanno nell’ayurveda un ruolo molto importante.

Non esiste nulla cui abbia dovuto rinunciare. Anzi, esattamente l’opposto. La cucina ayurvedica è deliziosa, aspetto che mi ha motivato non poco, perché cucino volentieri e sono sempre interessata a scoprire nuove ricette. Ogni tanto mi concedo 1 bicchiere di vino durante i pasti. All’inizio ho sentito un po’ di mancanza del caffè, che mi aiutava a star sveglia.

Infine, ma non meno importante… ad agosto inizierò la mia prima cura ayurveda in Sri Lanka: non vedo l’ora e mi sento felice. Davvero, posso soltanto consigliare a tutti di provare questo metodo meraviglioso. E, comunque, non si patisce la fame: una perdita SANA di peso è solo un piacere… senza dover “rinunciare”.”

 Molte grazie alla nostra lettrice, che rimane anonima, per questa emozionante relazione sulla sua esperienza!  

Alle cura Panchakarma >>

Nessuna valutazione fino adesso.
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle
Loading...

Tag:, , , , , , ,

I commenti son privati.