Ayurveda per rafforzare i reni – 9 consigli per dei reni in forma

Circa il 10% della popolazione mondiale è affetto da Malattia Renale Cronica, che viene spesso associata a pressione alta. Ci sono però anche altri sintomi che risultano indicatori di reni malati, ad esempio affaticamento, prurito della pelle, aritmie cardiache, ritenzione idrica nelle gambe, nausea e vomito.

La medicina convenzionale utilizza una miscela di farmaci per trattare la debolezza renale cronica: vengono utilizzati riduttori della pressione sanguigna, immunosoppressori, riduttori di lipidi e diuretici. In questo modo, però, i medici trattano solo i sintomi della malattia e non la sua causa. Se i malati non vogliono essere esposti a questo cocktail di farmaci per alleviare i loro disturbi, potrebbero considerare un approccio fatto di rimedi naturali per rafforzare i propri reni, come avviene nell’ayurveda. Di seguito vi sottoponiamo 9 consigli su come l’ayurveda può essere usato per aiutarvi nei vostri problemi ai reni e cosa potete fare per pulire i vostri reni con le cure ayurvediche.

Le cause della debolezza dei reni da una prospettiva ayurvedica

Mentre la medicina convenzionale vede la debolezza renale cronica come una riduzione inarrestabile della capacità di filtrazione dei reni, l’ayurveda riconosce la malattia renale come un danno a una struttura molto più grande dell’organismo stesso, di cui soffrono i canali di escrezione dell’urina. Se i vostri tre dosha si squilibrano, nel peggiore dei casi ne risulterà un’insufficienza renale, perché questo squilibrio può portare a un’infiammazione indolore dei vostri reni. Questi processi infiammatori nascono da un disturbo della vostra energia Vata e Pitta. A volte è coinvolto anche Kapha.

Un disturbo Vata porta, per esempio, a gonfiore sotto gli occhi, basso volume di urina e distrugge la funzione dei reni a lungo termine. Il dosha Pitta è nel sangue. Se avete un disturbo Pitta, questo si traduce in una riduzione della velocità di filtrazione dei reni. Nutrienti importanti, come le proteine, vengono poi espulsi eccessivamente dai reni, con conseguente disturbo dell’equilibrio elettrolitico. Quando Kapha è coinvolto nella debolezza dei vostri reni, le vostre cellule renali si intasano, bloccando il movimento dell’energia Vata. Sia la funzione che la struttura dei reni vengono distrutte.

Ayurveda per rafforzare i reni: quali misure aiutano la debolezza dei reni

Mentre la medicina convenzionale si basa su una miscela di diverse medicine per il trattamento, l’ayurveda si concentra su approcci olistici e utilizza tutte le risorse del corpo per curare la malattia. L’armonizzazione dei dosha squilibrati è una parte centrale della terapia medica ayurvedica. Le cure ayurvediche puliscono profondamente il corpo ed eliminano i prodotti di scarto del metabolismo in modo che Vata, Pitta e Kapha possano ritrovare il loro equilibrio. I preparati a base di erbe rigeneranti sostengono il vostro corpo nella sua rivitalizzazione.

In uno studio condotto al Patel Ayurveda Hospital di Nadiad nel 2011, 100 volontari hanno ricevuto trattamenti di pulizia ayurvedica completati da integratori di erbe ogni giorno per un mese. Attraverso questa terapia ayurvedica, i medici Manish V. Patel, S. N. Gupta e Nimesh G. Patel hanno ottenuto una riduzione del sangue e delle proteine nelle urine, nonché una riduzione dei sintomi di debolezza renale.

Oltre alle cure ayurvediche di pulizia, per rafforzare i reni tramite l’ayurveda è necessario anche effettuare un cambiamento nella dieta e nello stile di vita. Inoltre, integrare la mediazione e lo yoga nella vostra routine quotidiana aiuta a ridurre il vostro livello di stress e a stimolare i vostri organi.

Pulire i reni con l’ayurveda – 9 consigli per reni sani

1. Prenotare una cura ayurvedica per la debolezza dei reni

Per riportare i vostri dosha in equilibrio, è consigliabile prenotare una cura ayurvedica purificante e far trattare la vostra debolezza renale da terapisti ayurvedici esperti.

Le cure tradizionali di Panchakarma purificano prima il corpo dalle tossine metaboliche accumulate: attraverso il massaggio, gli esperti ayurvedici liberano le tossine dai vostri organi e tessuti e poi le rimuovono attraverso varie procedure. Si usano anche sudorazioni, risciacqui e clisteri con olio. Oltre a ristabilire l’equilibrio dei dosha, l’attenzione è rivolta alla guarigione del tessuto renale. Una riduzione di Kapha libera i nefroni congestionati e permette il flusso di Vata.

2. Mangiare meglio

Cambiando la vostra dieta, potete rafforzare i vostri reni grazie a certi alimenti. Il succo delle foglie di ravanello, per esempio, è particolarmente benefico per i reni. Bevete una tazza di succo fresco due volte al giorno per pulire il vostro sangue e rimuovere le tossine e i prodotti di scarto. Anche una ciotola di anguria al giorno può rafforzare i reni. Il succo di barbabietola, invece, non è solo ricco di ferro, ma anche buono per la salute dei reni. Per finire, un decotto di fichi bevuto ogni giorno per un mese vi aiuterà con la debolezza dei reni.

3. Rafforzare i reni con erbe ayurvediche

Per pulire i reni con l’ayurveda, è consiglitoa l’utilizzo di erbe e spezie ayurvediche. Il prezzemolo è considerato una delle migliori erbe per la pulizia dei reni e lava tutti i batteri e i germi dal tratto urogenitale grazie al suo effetto diuretico. Il succo di prezzemolo con limone è particolarmente ricco di vitamina C e rafforza il sistema immunitario. Anche la curcuma ha un effetto depurativo sul sangue e sui reni. Le sue proprietà antinfiammatorie prevengono l’infiammazione del tessuto renale.

4. Evitare l’alcol e il caffè

Se i reni sono indeboliti, bisogna alleggerirli il più possibile. Il loro compito principale è quello di pulire il sangue dalle sostanze nocive e per eliminare l’alcol e la caffeina dal vostro corpo, i vostri reni hanno bisogno di una pulizia extra. Evitando l’alcol e il caffè, alleggerite i vostri reni e permettete loro di guarire in pace.

5. Fare un bagno nei sali di Epsom

Aggiungete qualche cucchiaino di sale di Epsom all’acqua del vostro bagno. Un bagno di 30 minuti nel sale di Epsom avrà un effetto disintossicante sul vostro corpo, sollevando così i vostri reni dal peso di disintossicare il vostro sangue.

6. Non sopprimere mai il vostro bisogno di urinare

Per mantenere i reni sani e prevenire il disagio, è importante non reprimere mai il bisogno di urinare. Se possibile, cercate sempre di andare in bagno immediatamente quando sentite il bisogno di urinare.

7. Fare esercizi di yoga

La combinazione di yoga e ayurveda ha molti effetti positivi sul rafforzamento dei reni. Diverse posizioni yoga, infatti, stimolano gli organi e rafforzano i reni. Il sedile rotante, la sfinge, il cobra o il piegamento in avanti sono particolarmente buoni per stimolare la funzione dei reni.

8. Mettetevi in Vajrasana dopo i pasti

Per rendere la vostra digestione il più armoniosa possibile, potete sedervi sui talloni (posizione yoga Vajrasana) dopo aver mangiato e meditare per 5 o 10 minuti. Una digestione ottimale previene la formazione di rifiuti digestivi e allo stesso tempo allevia i reni.

9. Evitare carne, uova e latticini

Carne, uova e latticini aumentano automaticamente l’acidità dell’urina e questo mette a dura prova i reni. Ridurre la quantità di carne e di prodotti animali nella vostra alimentazione quotidiana aiuta i vostri reni a rigenerarsi.

Fate qualcosa di buono per la vostra salute e trovate l’offerta ayurveda migliore per rafforzare i vostri reni!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SpaDreamsIT Instagram